Santander ha completato l’investimento di 350 milioni di sterline in Ebury

  • torna indietro
  • A proposito di Ebury
    Analisi del mercato valutario
    Chi siamo
    Chi siamo|Commercio Estero
    Finanza
    Frode
  • Latest

1 May 2020

scritto da
Marta Alvarez

Global Marketing Executive

Ebury è lieta di confermare che è stato completato l’investimento di 350 milioni di sterline da parte di Santander, dopo aver ottenuto con successo tutte le approvazioni normative dalle autorità preposte.

E
bury continuerà ad operare in maniera indipendente mantenendo la sua cultura aziendale, beneficiando al contempo del supporto che uno dei maggiori istituti finanziari del mondo può offrire. L’accordo consente inoltre l’accesso alla grande rete internazionale di Santander e quindi la società potrà continuare la sua rapida espansione anche in mercati come l’America Latina.
Siamo entusiasti per le opportunità che questo investimento offrirà in futuro e per gli ulteriori benefici che i nostri clienti vedranno aggiungersi ai prodotti di altà qualità ed alla customer experience offerta da Ebury negli ultimi 10 anni.

Il comunicato completo:

Santander ha annunciato la finalizzazione dell’acquisto di una quota del 50,1% di partecipazione in Ebury, una delle migliori piattaforme di pagamento internazionale, FX e gestione della liquidità per le PMI, dopo aver ottenuto tutte le autorizzazioni normative dalle autorità preposte. Questa operazione era stata annunciata nel Novembre 2019 e fa parte della strategia digitale della banca per fornire alle PMI gli strumenti necessari alla loro espansione internazionale utilizzando servizi di trade finance globale.
Ebury è già attivo in 17 Paesi e 140 valute ed ha incrementato i suoi ricavi con una media del 50% annuo negli ultimi tre anni. Con il supporto di un gruppo internazionale come Santander la società sarà in grado di allargare il suo business anche in altri mercati come America Latina e Asia. La sede principale di Ebury resterà nel Regno Unito, da dove viene gestita la piattaforma di distribuzione globale, supportata da un modello di business basato su dati, che consente di offrire al cliente dei prodotti ed un’esperienza di alta qualità.

Santander ha investito circa 350 milioni di sterline (circa 400 milioni di euro) nell’accordo.
Di questi, 70 milioni sono stati utilizzati per sostenere le risorse dell’azienda al fine di rafforzare la sua espansione internazionale. L’accordo fornisce a Ebury l’accesso alla rete internazionale di Santander. La banca, che già serve oltre quattro milioni di PMI in tutto il mondo, di cui oltre 200.000 operano a livello internazionale, potrà supportare i clienti esistenti di Ebury e agevolare accordi con partner finanziari ed industriali

Sergio Rial, presidente di Santander Brasile e presidente di Ebury, ha dichiarato:

“L’investimento in Ebury rappresenta un importante traguardo strategico per la banca, che ci consente di rafforzare le nostre capacità in un mercato entusiasmante e con un elevato potenziale di crescita. Questa nuova acquisizione ci fornirà le capacità per migliorare ulteriormente i servizi di Global Trade con una nuova piattaforma con la quale prevediamo un ritorno sugli investimenti significativo nei prossimi anni. ”

Juan Lobato e Salvador Garcia, co-fondatori di Ebury, hanno spiegato:

“In poco più di dieci anni, Ebury è passata da una piccola azienda fintech a un’azienda con oltre 1.000 dipendenti. Ora, grazie al supporto di Santander, saremo in grado di espandere il business ancora più a livello internazionale ed entrare in nuovi mercati ”.

Tramite il portale Global Trade, Santander supporta l’accesso ai mercati internazionali per le piccole e medie imprese tramite finanziamenti commerciali, catene di approvvigionamento e pagamenti in valuta estera, con servizi rapidi ed efficienti. Con un pool di entrate di circa $ 200 miliardi, l’obiettivo della piattaforma globale della banca è di guidare il commercio internazionale per le PMI in Europa e in America Latina espandendosi in 20 mercati nel medio termine.
Secondo i dati di chiusura per il 2019, Ebury serve oltre 43.000 clienti e opera in oltre 140 valute. I ricavi di Ebury sono cresciuti del 60% lo scorso anno e ci si attende una crescita del 60% per l’anno fiscale in corso che termina ad aprile il 2020.

Condividere